Nata il 23 giugno 1989 a Massa di Somma (Napoli), Brigida Ceriello si diploma al liceo linguistico nel 2006, nello stesso anno si immatricola all’Università degli Studi di Napoli Federico II proseguendo gli studi in Lingue, culture e letterature moderne europee.
Nel luglio del 2013 si laurea con una tesi triennale sulle figure sacre nella poetica di Lorca, materia poco studiata e per cui ha avuto il vivo apprezzamento della commissione esaminatrice.
Successivamente, consegue la laurea magistrale cum laude nel medesimo ateneo federiciano presentando un lavoro di tesi incentrato su una selezione di manoscritti italo-spagnoli prodotti nell’ambito delle accademie napoletane durante il viceregno spagnolo, attualmente custoditi nella Biblioteca Nazionale di Napoli.

Ha avuto varie esperienze di docenza dello spagnolo e del francese, soprattutto nella Scuola pubblica italiana.
Da sempre appassionata delle lingue straniere, sente lo spagnolo e la letteratura come parti integranti della sua vita, sviluppando un alto senso critico e di comprensione delle stesse.
La sua aspirazione è scrivere e tradurre testi, siano essi letterari o critici.
Attraverso la lettura costante di opere antiche e moderne, riesce a mimetizzarsi nel mondo letterario, essendo fedele all’idea che, attraverso la lettura e la scrittura letteraria, si possa meglio comprendere l’uomo nel suo essere più profondo.
Il suo orientamento religioso è cristiano cattolico, aperto alla fratellanza con le altre religioni; la sua ideologia di vita è ferma nell’idea di rispetto e comprensione verso ogni forma di varietà politica, religiosa, sessuale e razziale.
Ha già pubblicato traduzioni e ha collaborato con antologie letterarie, attualmente sta lavorando ad altre traduzioni di classici della letteratura spagnola.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: